Opere di mitigazione idraulica nella Zona Artigianale – Via libera ai nuovi insediamenti produttivi

La Giunta comunale impegna la spesa di 1 milione di euro

per la realizzazione di un canale idraulico in corrispondenza di Lama Scorbeto

La Giunta comunale si appresta a deliberare l’impegno di spesa di 1 milione di euro per la costruzione dell’opera di mitigazione idraulica in prossimità della nuova zona artigianale. I particolari del progetto saranno illustrati alla stampa lunedì 11 gennaio, alle ore 17.00, nella sala giunta di Palazzo di Città in via Carnicella. Interverranno: il sindaco di Molfetta Sen. Antonio Azzollini, l’assessore alle Attività Produttive Michele Palmiotti, l’assessore all’Urbanistica Pietro Uva e il dirigente del Settore Territorio, Rocco Altomare.

Un canale in cemento armato a cielo aperto lungo 600 metri, largo 3 con pareti in verticale ciascuna di altezza pari a 3 metri. È l’identikit dell’opera di mitigazione idraulica che il Comune di Molfetta realizzerà in corrispondenza di Lama Scorbeto, un bacino idrografico che ha origine nel territorio di Terlizzi e si sviluppa a valle sul territorio molfettese a ridosso della zona industriale. La costruzione di questa gigantesca opera ha lo scopo di deviare un’eventuale onda di piena con “tempo di ritorno” (probabilità di accadimento) di 200 anni, dirottandola fino alla depressione Gurgo, una dolina naturale nei pressi del Pulo. Quest’ultima ha una portata pari a circa 400 mila metri cubi più che sufficienti a rimuovere definitivamente ogni rischio di esondazione a valle della lama e quindi il vincolo di “alta pericolosità idraulica” posto dal Piano di Assetto Idrogeologico (PAI). In altre parole, il sistema servirà a mettere in sicurezza l’intera area destinata a ospitare le oltre 100 nuove aziende che hanno chiesto di insediarsi nella nuova Zona Artigianale prevista dal piano Pip. L’intervento ha già ottenuto il formale assenso da parte dell’Autorità di Bacino.

Palazzo di Città, 8 gennaio 2010
Ufficio Stampa Comune di Molfetta

Condividi