Coronavirus, Decreto Conte bis e ordinanza di Emiliano

   

Coronavirus, Decreto Conte bis e ordinanza di Emiliano

Dettagli della notizia

Tutti gli individui che hanno fatto ingresso in Puglia nelle ultime ore dalla Lombardia e dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Novara, Asti e Alessandria, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli hanno l'obbligo di osservare la permanenza domiciliare con l'isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni. È quanto prevede l'ordinanza del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, a seguito del decreto Conte bis sulle misure contro il coronavirus, che ha esteso la zona rossa a buona parte del nord Italia fino al 3 aprile 2020.

Chi rientra in Puglia, oltre all'autoisolamento, dovrà avvisare il proprio medico, osservare il divieto di spostamenti e viaggi, rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza e in caso di comparsa di sintomi avvertire immediatamente l'operatore di sanità pubblica territorialmente competente. La mancata osservanza degli obblighi costituirà reato penale.

I TESTI

Decreto Conte bis

Ordinanza del Presidente della Giunta regionale pugliese

Immagini della notizia

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su