La salma di Souba Balde è tornata in Senegal

La salma di Souba Balde è tornata in Senegal

Dettagli della notizia

Da qualche giorno la salma di Souba Balde, il 19enne deceduto a Molfetta, a dicembre scorso, riposa nel cimitero di Dakar in Senegal. Souba è tornato a casa. Così avevano chiesto i suoi familiari. Così è stato fatto. Ad occuparsi delle spese per il trasferimento della salma è stato il Comune di Molfetta. L’iter è stato interamente seguito dallo staff del settore socialità che ha provveduto ad ogni cosa con la collaborazione, preziosa, dell’Associazione Dioubo senegalesi di Bari e Provincia.

Come si ricorderà Souba Balbe era arrivato in Italia qualche anno fa e, fino alla maggiore età, era stato ospite di alcune comunità. Poi, diventato maggiorenne, aveva vissuto in autonomia condividendo l’appartamento con un suo connazionale. A dicembre scorso la tragedia. Souba si sente male e muore tra le braccia del suo coinquilino. Il ragazzo in Italia non ha parenti. Di qui la decisione di rimpatriarlo con l’intervento del Comune, fondamentale, e la collaborazione dell’Associazione Dioubo.

«In qualche modo – commenta il Sindaco, Tommaso Minervini - abbiamo voluto accompagnare questo giovane e sfortunato amico nel suo viaggio di ritorno a casa, così da consentire ai suoi cari di stargli vicino».

Immagini della notizia

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su