Ok al progetto SpesaSospesa.org Pubblico e privato insieme per sconfiggere le povertà

Ok al progetto SpesaSospesa.org Pubblico e privato insieme per sconfiggere le povertà

Dettagli della notizia

Molfetta aderisce a “Spesasospesa.org”, progetto ideato e promosso dal Comitato Lab00 Onlus, che consente di aiutare aziende e persone in difficoltà innescando una forma di economia circolare sul territorio.

L’innovativa piattaforma Regusto (cuore tecnologico dell'iniziativa) consente l’acquisto, la vendita e la donazione di beni alimentari e non alimentari di prima necessità, garantendo massima tracciabilità e trasparenza dei flussi grazie all’utilizzo della tecnologia blockchain.
I privati possono effettuare donazioni in denaro che poi saranno suddivise ai comuni aderenti (in percentuale al numero di abitanti).
Le imprese del settore agro-alimentare, le catene di distribuzione e i produttori locali possono donare o vendere i propri prodotti a prezzi scontati. Le donazioni in denaro sono consegnate alle associazioni presenti sul luogo e vengono utilizzate per l’acquisto di beni di prima necessità dalle imprese aderenti all’iniziativa. Sarà poi il network di associazioni no-profit, accreditate sul territorio, a distribuirli alle persone con fragilità economiche. A Molfetta è stato individuato quale beneficiario di zona del progetto il Social market solidale.

L’adesione a SpesaSospesa.org, proposta dall’assessore alla socialità, Angela Panunzio, è stata formalizzata dal primo cittadino, Tommaso Minervini, e Graziano Antonio Salvemini, presidente della Odv Regaliamoci un sorriso che gestisce il Social Market solidale.

«Siamo fermamente convinti che – sottolinea l’assessore Panunzio - questo progetto possa davvero contribuire, in modo concreto, alla riduzione degli sprechi alimentari. Lo spreco di alimenti, che si concretizza anche con la distruzione di prodotti in scadenza o con confezioni danneggiate, è sempre da scongiurare ma in un periodo emergenziale come quello che stiamo attraversando non è tollerabile. Con l’adesione a questo progetto – continua - andiamo a rafforzare tutte le iniziative già avviate dal settore socialità del Comune di Molfetta in favore delle fasce più deboli della popolazione. Abbiamo individuato il Social market solidale quale ente già strutturato con esperienza specifica già consolidata nella distribuzione di prodotti alimentari a famiglie in condizione di disagio».

Nel contempo il sindaco Minervini ringrazia «il Social market solidale e tutto il meraviglioso mondo del volontariato che accompagna i cittadini e le iniziative in un momento di grave emergenza sanitaria».

Ad oggi, il progetto è stato supportato, in qualità di main partners, da importanti realtà imprenditoriali del settore energetico e chimico, che hanno coinvolto i dipendenti e la community dei propri clienti per trasformare l’energia utilizzata in cibo, e si sono impegnate a far crescere la visibilità e la notorietà di questo importante progetto nei punti di vendita della grande distribuzione.

Immagini della notizia

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su