Piano triennale delle opere pubbliche. Molfetta guarda avanti

Piano triennale delle opere pubbliche. Molfetta guarda avanti

Dettagli della notizia

Avanti tutta con i lavori di riqualificazione, ristrutturazione ed efficientamento energetico nelle scuole. Proseguono i lavori del piano strade. Massima attenzione alle piazze e all’impiantistica sportiva, al verde, alle infrastrutture. Molfetta continua il suo cammino verso la rinascita e il futuro.

«Continuiamo nell’opera di riqualificazione complessiva della città. Molfetta sta cambiando aspetto. Ed è innegabile. I cantieri aperti – afferma il Sindaco, Tommaso Minervini - sono ancora numerosi e altri se ne aggiungeranno. Dopo anni di immobilismo Molfetta sta assistendo ad una vera trasformazione, alla rinascita. Dobbiamo guardare al futuro con entusiasmo e caparbietà.
Penso alla Zes e alle sue straordinarie implicazioni, al trasporto intermodale, agli ingenti investimenti su porto e linee ferroviarie. Penso al Piano nazionale di ripresa e resilienza, un grande piano Marshall per il Mezzogiorno, un treno che dobbiamo prendere perche passa una sola volta. Dobbiamo continuare a intercettare tutte le risorse disponibili, cambiare ora sarebbe un suicidio per la nostra città. Tutte queste opportunità – aggiunge il Primo cittadino - devono andare avanti per creare una Molfetta con maggiori possibilità per i giovani».
Ambiente in primo piano. «La bonifica del tratto di costa di Torre Gavetone è l'espressione della centralità che il tema ambientale ha nella nostra azione amministrativa. Un'attenzione rivolta alle grandi questioni irrisolte e mai affrontate. La bonifica in corso non solo - continua Sindaco MInervini - ha lo scopo di risanare una ferita della storia ma traccia il solco dell'agire amministrativo per il presente e per il futuro, educare alla tutela e alla cura dell'ambiente non più come proposito ma come prassi, azione, che produce nei fatti il risveglio della natura e da parte della comunità la scoperta, assopita, della meraviglia della nostra casa, del nostro mondo.
Un processo di risveglio della comunità verso la natura che abbiamo intrapreso ad esempio con la rifunzionalizzazione del Pulo, la valorizzazione di Lama Martina, la realizzazione e la progettazione dei diversi parchi, con la mobilità sostenibile. Un processo di tutela dell'ambiente che, nelle azioni concrete, è – conclude - senza precedenti».

E quanto contenuto nel Documento unico di programmazione, sottoposto all’attenzione del Consiglio comunale e approvato grazie alla coesione dei consiglieri di maggioranza che hanno tutti confermato come la scelta di una identità comune per la Città, è vincente e concreta.

Immagini della notizia

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su